Le idi di marzo su Greenious, tra archeologia e turismo emozionale

Le idi di marzo sono appena passate e io, con colpevole ritardo, mi ricordo di condividere anche con i lettori del mio sito l’articolo pubblicato su Greenious.Cesare Il titolo la dice lunga sul suo contenuto… “Cesare alle idi di marzo: topografia urbana di un delitto imperfetto”.
Tra ricostruzione cronachistica e archeologica, sempre con occhio al ritmo e all’umanità, prendiamo la nostra immaginaria telecamera a mano e seguiamo passo passo il nostro dittatore lungo la strada che porta al destino.
Buona lettura!

Una bella sorpresa – un monologo teatrale!

Le sorprese migliori, come le torte, richiedono il giusto tempo di cottura e la pazienza di non aprire il forno prima che la lievitazione sia finita.
Oggi, finalmente, apro il forno e invado il mondo del profumo di questa bella novità.
Su suggerimento di un amico, senza contarci troppo, l’anno scorso ho scritto un breve monologo per un concorso. Mi sono ispirata a una situazione non detta nel libro, mi ci sono tuffata con tutta l’accelerazione imposta dall’uso della prima persona, ho sviscerato punti e sensazioni che riprenderò volentieri, un giorno, per una nuova edizione, magari corredata di Oculus Rift (sognare non costa nulla, no?)
Fatto sta che il 15-16-17 dicembre il monologo “Cicatrici” verrà rappresentato nell’ambito della rassegna “Schegge d’Autore”, sul palco del Teatro Tordinona, a due passi da Piazza Navona, nel cuore di Roma.
Regia e interpretazione della bravissima Chiara Pavoni, artista completa e donna dalla sensibilità sconcertante.
E non sarà l’unica donna dell’antica Roma a cui Chiara darà voce, in quelle tre sere… ci sarà anche Giulia Domna, dalla penna di un’esperta dal cognome profetico come Stefania Severi.
Sì, sono due monologhi al femminile ma lo è anche la storia che c’è dietro, quella di sorelle di ogni tempo che si incontrano, scambiano idee, energie, collaborano, imparano cose nuove, si abbracciano, palpitano e creano.
Sono fierissima e incredibilmente emozionata all’idea di questa rassegna teatrale, sono onorata e orgogliosa di poter collaborare con professioniste come Stefania, Chiara, Roberta… 
Non potete mancare, anche perché l’autrice qui scrivente potrebbe emozionarsi al punto di dare spettacolo lei stessa 😉