Italia Book Challenge 2018 – cos’è e come nasce

L’italian Book Challenge è una gara gioiosa, una sfida per mettere un po’ di pepe tra i lettori forti e avvicinare più persone alle librerie indipendenti, piccoli ed eroici baluardi nella scelta di titoli che siano liberi dalle catene imposte dalla moda e del marketing. Sul sito ufficiale c’è il regolamento ben spiegato, la lista delle librerie aderenti e le categorie di libri proposti.

quando si parla di scrivere

Si discute tanto di editori, romanzi e autori. In base all’editore che pubblica o non pubblica, si desume il valore di un testo e tutto un corollario di questioni tecniche. In base all’immagine dell’autore e alle iniziative promozionali che può o non  può intraprendere, si decide se valga la pena o meno leggerne il lavoro. In tutto questo, c’è un illustre disperso: la storia raccontata. E a me interessa solo di lei. Di leggere (e scrivere) storie libere dalle mode, impeccabili nella grammatica ed eleganti nella forma, oneste nell’intenzione, fortemente sentite nel cuore, che lascino un messaggio. A questa realtà, nel 2015, non ero preparata. Ci sbattei contro e mi ammaccai anche. Ora sono consapevole dell’ambiente e mi assumo la responsabilità di pensare e agire a modo mio, serenamente.

Più Libri, Più Liberi 2016

piulibripiuliberiAnche quest’anno sarò in fiera un giorno intero, precisamente il 7 dicembre, a Più Libri, Più liberi.

Mi troverete allo stand P16, sempre con “Calpurnia, l’ombra di Cesare”, con un monologo che sta per essere messo in scena, un nuovo lavoro che uscirà nel 2017 e la mia solita torta alla ricotta.

Sarò a disposizione per domande, critiche, consigli, curiosità e –  perché no? – dediche per chi vorrà acquistare un regalo di Natale di quelli che non passano mai di moda, come i romanzi storici. Le loro vite hanno superato la prova dei secoli: cosa vuoi che siano i cicli editoriali? 🙂