recensioni de Il magnifico perdente

“Il magnifico perdente”, romanzo storico edito da Oakmond Publishing il 2 giugno 2019, inizia ad avere le sue recensioni. La vita di un libro, oggi, si decide in poche settimane. È assurdo, concordo. Io, però, vado avanti per la mia strada e nel mio proposito di ritrovare l’aspetto ludico e culturale della creatività. E pian piano le recensioni stanno arrivando.
Le trovate a questo link
Grazie a chiunque vorrà provare a immergersi in un romanzo storico insolito per tema ed epoca, ma rigorosamente documentato, emozionante senza bisogno di effetti speciali; un libro da me fortemente sentito e voluto. Se poi vorrete mandarmi due righe di opinione, ve ne sarò davvero riconoscente.

Recensione di Patres su Oubliette Magazine

Arriva la primavera, marzo era il primo mese dell’anno per gli antichi: d’altronde, è in questa stagione che tutto rinasce e incontra un nuovo inizio. Tra il marzolino e il marziale – nessun termine viene usato per caso – è spuntata anche una bellissima recensione di Patres, pubblicata su Oubliette Magazine e scritta dalla bravissima Altea Alaryssa Gardini. Che la storia dei figli di Marte sia piaciuta a lei, persona del mestiere nonché forza della natura, per me significa molto. La recensione potete leggerla cliccando qui, l’emozione invece è tutta mia 🙂

recensione di patres

“Patres” continua il suo cammino, lento e costante come tutti i miei romanzi. Qualche giorno fa è arrivata anche la recensione di Sara de IL mondo di Sara – La creatività trova sempre il modo di uscire. Potete leggerla qui: https://mondodisara.com/2019/03/03/patres-sonia-morganti-leone-editore/
È un’emozione sapere che il bene che hai provato scrivendo è diventato, oltre le distanze e la quotidianità, bene provato leggendo. È tutto ciò che desidero.

“L’ambientazione è studiata con cura, mentre leggi cammini nell’antico Latium e annusi i profumi di Alba Longa, della campagna e senti i rumori di una città nascente. Non inonda chi legge con descrizioni noiose: concede quel particolare rivelatore che stimola interesse e sensazioni autentiche.”

E fatevelo un viaggetto nel tempo con me, no?

Nuovo vocabolario

Trovo che il concetto da me coniato di verginità da partita IVA sia poetico e tragico insieme, denso di suggestivi richiami al tanto favoleggiato ius primae noctis – prurigine romanzesca e cinematografica – che tuttavia non esisteva.
Mentre con il fisco italiano esiste. 

buona fine e buon principio

Sta calando il sole sull’ultimo giorno del 2018. Anzi, probabilmente sarà già tramontato quando terminerò di scrivere questi post. È tempo di bilanci e, per i signori del piano di sotto che hanno messo la friggitrice sul terrazzo, sotto al mio bucato, verrà anche il tempo di bilancia. Facezie a parte, sono rientrata guardando il tramonto, dopo un allenamento in sala pesi. Lo shuffle di Spotify nelle orecchie mi ha propinato canzoni che non potevo fare a meno di sussurrare, nella borgata già deserta e comunque puzzolente, davanti a quel tramonto leggiadro.